Br(ok)en.
I need help.
Home Theme

ragazzamentalmenteinstabile:

comelapioggiasuivetri:

nonurlareperchiedereaiuto:

Lo so che sei triste.

Lo so che vuoi mettere fine a tutto.

Ma ucciderti a cosa serve?

Non serve a niente. Vuoi mettere fine a questo dolore?

LOTTA.

Mettiti in gioco e non sfogare tutta la rabbia sui tuoi polsi.

Lasciali stare  perché loro non sono la soluzione ai tuoi problemi.

Tu, tu sei la soluzione a tutto.

E la vuoi sapere una cosa?

Tu, si tu che sta i leggendo, non ti meriti del male.

La vita è una puttana, ma sta a pigliarla per il culo.

Vuoi questo? Vuoi una vita di merda, sangue e pianti?

No, cazzo, no. Sei un’adolescente, porcodio, combatti. Non voglio vederti a terra che chiedi aiuto, non voglio vedere la tristezza nei tuoi occhi, non voglio sentire i tuoi polsi urlare di smettere.

Guardati,sei così bella. Perché dici il contrario?

Da quando una ragazza deve piangere guardandosi allo specchio?

Non sapevo che gli specchi parlassero. Ma dimmi un po’, ti piace stare a piangere tutto il giorno? Ti piace tagliarti? Ti piace tutto questo?

No, vero? E allora perché non lotti? Perché non ti svegli un po’ e dici “Basta, sono stanca di tutto”? Non aspettare che qualcuno ti salvi, petché, dio santo; nessuno verrà a salvarti il culo. Nessuno. Devi imparare ad affrontare la vita da sola. E’ difficile, vero?

Infondo tutto è difficile, persino ordinare un panino al Mc. Ma devi imparare a cavartela.

La gente sa solo criticare, lo so. “Troppo grassa”, “Hai le cosce troppo grandi”. Sapete che vi dico? Mangiate, mangiate e mangiate ancora e se qualcuno vi dice qualcosa mangiate pure loro.

La gente vi giudicherà sempre.

Imparate a fregarvene e, se vi insultano, sfoggiategli un bel sorriso, non c’è arma migliore.

Siate adolescenti per una volta.

Urlate gioia correndo per le strade, cantate a squarciagola, fatevi mettere incinte, pitturate i muri di camera vostra, iniziate una rissa, fatevi sospendere, fatevi le canne, fumate, bevete, fate l’amore, fatevi un tatuaggio, dei piercing, andate a ballare, uscite la sera, andate al luna park con la persona che amate, bestemmiate in chiesa.

Vivete, perché la vita è troppo breve per restare a casa a piangere.

Infondo la vita è bella se sai fotterla.

Ok, non sarà sempre rose e fiori, ci saranno sì dei problemi, ma prendete questi problemi come delle chances per alzarvi ed essere più forti di prima.

Buttate via tutte le lamette, tutti gli elastici e alzatevi da per terra, avete solo le ginocchia sbucciate, niente di grave, no? Sempre meglio che lacerarsi i polsi, la pancia o qualsiasi altra parte del corpo.

Non avete la forza? Bene, prendete la mia. Sarò forte per tutti, ma voi dovete metterci del vostro. Io sono qui per voi.

Se state per cedere, se state pensando anche solo per un momento di morire, chiudete gli occhi e pensate. Pensate a tutte quelle persone che avrebbero voluto vivere ma che sono state strappate dalla vita così presto.

Non vi viene da piangere? Beh, a me sì.

Siete fortunati ad essere ancora in vita, viete anche per quelli che non ci sono riusciti. Vivete per quelli che non l’anno potuta vivere.

So che siete forti, ragazzi.

Ce la farete, io credo in voi.

Io sono qui per voi.

Finirà la tempesta, ve lo prometto.

Vi pregherei di lasciare la fonte. 

Brividi.

Sto tremando anch’io.

(via -quellaragazzastronza)

(via simparattraversoildolore)

(via -quellaragazzastronza)

Cosa sono quei tagli?
Da piccola mi hanno insegnato che gli sbagli vanno cancellati con una linea rossa.

Natalia. (via ottobremillenovecentonovantasei)

3485 siamo pazzi?

Oltre 3400 anime che si sentono così? E solo in 24 h?

La società ci sta distruggendo.

(via ottobremillenovecentonovantasei)

6.546 mi sento svenire..

(via youreheretilltheend)

e vb

(via 1436km)

9523, società.

(via innocentcannverelast)

Quanta verità.

(via nelsilenziodiunsorriso)

11.272 persone che si sentono come me, bene.

(via hagliuraganidentro)

(Source: freddonelcuore, via -quellaragazzastronza)

Prima mi lamento delle mie cosce e poi mangio come se non ci fosse un domani.

MI AUTO-COMPLIMENTO PER LA COERENZA.

ticklyniall:

********HUGE SPRING CLOTHING GIVEAWAY********

Items the winner will receive:

1. Red & White flannel (Medium)

2. Cropped white athletic tee (Large)

3. Denim high-waisted shorts (29)

4. Black rookie tee (medium)

5. White paris printed tee (medium)

6. Rolling stones grey tank top (small)

7. Ripped dark wash denim high-waisted shorts (27)

8. Black Nirvana tee (medium)

9. Floral print skirt (medium)

10. White classic low-top converse (women’s 8.5)

11. 2014 One direction calendar 

12. One Direction “Our Moment” perfume (unopened)

13. Long-sleeved cat printed tee (medium)

14. Long-sleeved red floral printed top (medium)

15. White floral printed top (medium)

********RULES*******

1. MUST BE FOLLOWING ME & HER

2. Reblog this post (reblog as many times as you want, each reblog counts as an entry)

3. For 10 extra entries (will increase your chances) follow our Instgrams HERE & HERE

4. Any type of blog is welcome to join, we ask that you are 12 years old or older. 

******************************

*WE ARE SHIPPING INTERNATIONALLY*

We will be chosing April 31, 2014.

We will be using a random generator to pick the winner. Messaging us asking to make you win won’t work, we want this to be fair. You can message us if you want to know why were doing the giveaway or if you want more details. 

(via enjoyyourcraziness)

ticklyniall :

******** ENORMI ******** abbigliamento primavera Giveaway

Gli articoli il vincitore riceverà:

1. Red & White flanella (Medium)

2. Ritagliate white tee atletica (Large)

3. Pantaloncini di jeans a vita alta (29)

4. Nero rookie tee (media)

5. Paris Bianco tee stampato (medio)

6. Rolling Stones canotta grigia (piccolo)

7. Ripped denim lavaggio scuro pantaloncini a vita alta (27)

8. Nero Nirvana tee (media)

9. Gonna a stampa floreale (media)

10. Bianco classico low-top conversare (donne 8,5)

11. 2014 Una direzione calendario 

12. One Direction profumo “Our Moment” (aperto)

13. Tee gatto a maniche lunghe stampata (medio)

14. A maniche lunghe rossa floreale top stampato (medio)

15. Floreale top bianco stampato (medio)

******** REGOLE *******

1. DEVE ESSERE SEGUITO ME  & HER

2. Reblog questo post (reblog quante volte si vuole, ognuno conta Reblog come una voce)

3. Per 10 voci extra (aumenterà le vostre probabilità) seguire le nostre Instgrams QUI e QUI

4. Qualsiasi tipo di blog è benvenuto a partecipare, chiediamo che siete 12 anni o più. 

******************************

* Siamo trasporto INTERNAZIONALE *

Saremo scegliendo 31 aprile 2014.

Useremo un generatore casuale per scegliere il vincitore. Ci Messaggi chiede di farvi vincere non funziona, vogliamo che questo sia giusto. Potete messaggio noi se volete sapere perché stavano facendo il giveaway o se volete maggiori dettagli. 

(via enjoyyourcraziness)

Il suo sguardo s’è fatto così stanco,
al passar tra le sbarre, e più non fissa.
Le sembra che le sbarre siano millle
e dietro mille sbarre nessun mondo
La morbida andatura di quei passi
forti e flessuosi, che in piccoli cerchi
si volge, come danza d’una forza
intorno a un centro, in cui stordito s’erge
un gran volere. Solo a volte sale
in silezio della pupilla il velo. -
E un’immagine v’entra, ed attraverso
le membra in tacita tensione passa-
e si spegne nel cuore.
- Sei un angelo? -
- Cosa?-
- Mia mamma ha detto che chi ha segni sui polsi sono angeli-
- Non sono un angelo.-
- Certo che lo sei! Mamma ha detto che solo gli angeli fanno male a se stessi, perché non gli piace la vita sulla terra. Questo mondo li distrugge e quindi cercano di ritornare a casa, in cielo. Loro sono troppo sensibili al dolore degli altri e al proprio.-
-Sai, tua mamma è molto saggia…-
-Grazie, anche lei è un angelo,ma è già tornata a casa.-

cassandrablogger

MERAVIGLIA.

(via scarlett-hummingbird)

Sublime

(via distruggiamociinsieme)

stupenda

(via disconessadalmondo)

Non smetterò mai di rebloggarlo, è meraviglioso.

(via thedevilinsidemyself)

Gianluca. Ho inevitabilmente pensato a te.

(via abituarsiallafine)

Splendido

(via builtofall-may)

"Bene, ragazzi. Per il prossimo spettacolo avrò bisogno di un personaggio che muore, nello specifico avrò bisogno di un personaggio che muore di una morte lenta e dolorosa. Chi si propone?"

Tutti rimasero muti.

"Okay. Facciamo una cosa: raccontatemi della vostra morte. Perché, almeno una volta nella vita, tutti siamo morti."
Disse il vecchio insegnante di recitazione ai suoi giovani allievi.
“Cosa significa? Io sono ancora vivo, cioè, la mia anima risiede ancora in un corpo. Lo sento, lo vedo.”
Domandò, un ragazzo, stranito.
“Ragazzo mio, parlavo di una morte peggiore. Parlavo della morte dei sentimenti, delle idee, delle ambizioni, dei sogni. Parlavo della morte interiore.”
Gli allievi tirarono un sospiro di confusione mista a curiosità.
“E mica una sola volta nella vita” intervenì una ragazza.
“Quanti anni hai?”
Chiese lui.
“Sedici, maestro. Ho sedici anni.”
“E tu vuoi farmi credere che in sedici anni sei morta più di una volta? Parlacene, se ti fa sentire meglio. Puoi anche mascherare le tue brutte esperienze, eh, in fondo siamo in una scuola di recitazione, poco importa che le cose siano vere: qui importa essenzialmente che -sembrino- vere.”
La giovane si guardò in giro, impaurita. Poi seguì il consiglio del suo mentore: divenne improvvisamente diffidente, fredda, assunse un’espressione annoiata, immobile.
Improvvisamente, la maschera della finzione che sembra vera, si attaccò perfettamente al suo volto, senza lasciare spazi di pelle vuoti.
“Sono morta a sette anni, quando vidi mio padre dare uno schiaffo alla mia mamma. E insieme a me, morì anche la mia idea di famiglia. Poi sono morta a dodici anni, quando la mia migliore amica mi tradì. E insieme a me, morì anche la mia idea di amicizia. L’ultima morte è stata quella più brutale: perché è morta la mia idea di sogno. Il motivo non mi va di spiegarlo. Non qui, non adesso.”
Qualcuno, in quella sala, versò delle lacrime. Qualcun altro si schiarì la voce.
“Dì, vuoi raccontarci qualcosa anche tu, caro?”
“Sì, maestro. Io sono morto quando la mia ragazza mi disse che era lesbica. E insieme a me morì anche l’idea di scoparmela.”
Ci fu una risata generale, e un vaffanculo da parte di alcune ragazzine in lacrime.
“Io invece” disse un altro “sono morto il mese scorso, e solo da un paio di giorni sono rinato. Ho avuto fortissimi mal di testa, che duravano dalla mattina, appena sveglio, alla sera, quando appoggiavo la mia scatola cranica ricoperta di merda sul cuscino. Io durante quel mese non ho vissuto neanche per un secondo, credetemi. Non riuscivo più a concentrarmi, a studiare, a leggere un libro, ad allenarmi, a guardare la tv. Non riuscivo più a fare un cazzo. Ero diventato la sede più sicura del dolore, e non potevo pensare ad altro se non al mio malessere.”
Stavolta si videro scendere lacrime anche dagli occhi dei più cinici.
“Io sono morta quando quel presunto dio se la prese con mia nonna” enunciò un’altra.
“Lei non meritava di perdere i suoi ricordi più belli, non meritava di non ricordarsi più neanche il mio nome. E insieme a me, morì anche la mia fede, il mio credo, la mia speranza in un mondo giusto.” continuò.

Si dice che entro le successive 3 ore che seguono la morte fisica, l’organismo umano entri in contatto con il cosiddetto “rigor mortis”: un momento in cui tutti i muscoli del corpo si contraggono e si irrigidiscono, arrivando a pesare più del normale.
Ecco, chissà se il peso provocato dal “rigor mortis” mentale, sia sostenibile di più, o di meno.
“Perfetto, ragazzi. Ora ve lo voglio riproporre. Chi se la sente di interpretare il personaggio che muore fisicamente, di una morte lenta e dolorosa?”

Tutti alzarono la mano.

TotallyLayouts has Tumblr Themes, Twitter Backgrounds, Facebook Covers, Tumblr Music Player, Twitter Headers and Tumblr Follower Counter
Free Lost Forever Cursors at www.totallyfreecursors.com